Nuova casa, nuovi vicini. Non è detto che si diventi subito migliori amici, ma una visita di presentazione è sicuramente una buona idea. In fin dei conti, un rapporto di buon vicinato non solo crea un’atmosfera piacevole, ma ci si può anche aiutare vicendevolmente in casi di più o meno grave emergenza. Per dare fin da subito una buona impressione ai nuovi vicini, è bene osservare alcune regole.

Le informazioni sulla cassetta delle lettere

Il tempo scade quando il camion dei traslochi si presenta davanti alla vostra nuova abitazione: non potete più nascondervi. C’è un’alta probabilità che incontriate i nuovi vicini sulle scale o per strada. Se vi state trasferendo in un condominio, è opportuno apporre sulla cassetta delle lettere un avviso che informi del vostro arrivo. Spiegate che nel giorno del trasloco è possibile che ci siano dei rumori, e scusatevi in anticipo per gli eventuali disagi arrecati. Chissà che non si presenti qualcuno a dare una mano…? Nei condomini più grandi c’è spesso un’apposita bacheca per gli annunci, dove potreste affiggere il vostro avviso, meglio se corredato di foto. In caso di casa monofamiliare con giardino vale la seguente regola: informate tutti i vicini le cui proprietà confinano con la vostra. In questo caso è sufficiente presentarsi dopo il trasferimento nella nuova casa.

Il giro di presentazioni

Una volta fatto il grosso del trasloco, quando vi sarete già un po’ ambientati, è il momento del giro di presentazioni. Anche se in futuro non avrete molto a che fare con i vostri nuovi vicini, è bene passare per una breve presentazione. Abitate in un grande condominio? In tal caso non dovete suonare ad ogni campanello di ogni piano. In linea di massima è sufficiente all’inizio presentarsi ai vicini del proprio piano o addirittura del proprio corridoio. Se avete bambini, portateli con voi nel giro di presentazioni. È possibile che conoscano dei coetanei che possono diventare compagni di giochi, rendendo il trasferimento nella nuova casa più facile.

Una piccola attenzione per i nuovi vicini

È sempre meglio non presentarsi a mani vuote. Potreste offrire una fetta di torta, un biglietto simpatico o un paio di cioccolatini. Siate piuttosto brevi nel presentarvi, non è necessario lanciarsi in lunghi discorsi. Dite chi siete e quante persone, bambini e animali si trasferiscono nella nuova casa. Vi accorgerete subito se c’è la possibilità di costruire un buon rapporto con il nuovo vicino.

Oppure, una festa di inaugurazione?

Se avete organizzato una festa di inaugurazione, invitate anche i vostri nuovi vicini. Per gli inviti potete presentarvi personalmente, affiggere un avviso sulla bacheca oppure sulla cassetta delle lettere. Fate attenzione a non brindare alla nova casa solo con gli amici di vecchia data. Dedicatevi anche ai nuovi vicini, mostrategli il nuovo arredamento e chiedete consigli sui negozi e i parchi giochi nei dintorni. Chissà, magari da una piccola chiacchiera potrebbe partire un’amicizia…